Istituto di CURA, ricerca E FORMAZIONE in medicina rigenerativa, a firenze

L’Istituto Rinaldi Fontani di Firenze è un istituto di cura, ricerca e formazione nel campo dei disturbi e malattie su base epigenetica, che opera per offrire un contributo significativo alla ricerca scientifica e all'applicazione clinica.
Sin dall'inizio i fondatori hanno concentrato i propri studi sui processi di adattamento dell’organismo all'ambiente in cui vive e sulle conseguenze di questi adattamenti. Ogni forma di stimolo, positivo o negativo che sia, genera nell'uomo un fenomeno inconsapevole di adattamento, che inizia automaticamente nel cervello.
L’obiettivo della ricerca presso l'Istituto Rinaldi Fontani è andare ad agire sulla capacità di risposta dell’organismo portandola gradualmente alla sua massima efficienza. Innescando, in questo modo, una graduale ottimizzazione delle funzioni dell’intero organismo, a livello neurologico, psichico e fisico.
Dopo anni di studio e di ricerca gli autori hanno messo a punto una innovativa tecnologia chiamata REAC Technology, e specifici protocolli terapeutici finalizzati all'ottimizzazione delle funzioni neurologiche psichiche e fisiche.

Che cos'è l'Epigenetica

L'epigenetica studia le alterazioni che innumerevoli fattori relativi all'ambiente in cui viviamo - come lo stile di vita, l'alimentazione, le sostanze con cui veniamo a contatto, il lavoro, lo stresso cronico - producono nell'organismo.

Negli ultimi anni la medicina sta evidenziando che la maggior parte delle malattie potrebbero essere indotte o influenzate da alterazioni epigenetiche.
Fra queste, rientrano i tumori, le sindromi neuro-degenerative e le patologie neurologiche dello sviluppo, diverse patologie psichiatriche, le malattie associate all'invecchiamento, come l’Alzheimer e il Parkinson, le demenze senili, le alterazioni del controllo metabolico e le malattie cronico-degenerative dei vari apparati (cardiovascolare, endocrino, immunitario e muscolo scheletrico).
I geni sono localizzati in precise posizioni all'interno della sequenza di DNA e contengono tutte le informazioni necessarie per la produzione delle sostanze necessarie all'organismo per vivere.

L’epigenetica ci mostra che il gene si esprime in rapporto a molteplici fattori, a prescindere dallo stato di salute dell'organismo.
Queste variabili comprendono tutte le interazioni che il nostro organismo scambia con l’ambiente interno ed esterno. Anche modificazioni modeste sono in realtà in grado di provocare cambiamenti epigenetici responsabili dell’insorgenza di patologie nel lungo termine.

L’epigenoma, cioè l’insieme delle modificazioni epigenetiche di un organismo, viene stabilito alla fine dello sviluppo embrionale e poi mantenuto durante tutta la vita dell’individuo. Nel corso della vita adulta, l’epigenoma può essere soggetto a modificazioni che causano cambiamenti nello stato di attivazione dei geni. Per esempio nei tumori, l’ipometilazione di un oncogene o l’ipermetilazione di un gene oncosoppressore danno luogo all'attivazione del primo e al silenziamento del secondo, creando un disequilibrio che può tradursi nell'insorgenza di un tumore.
 
Un aspetto importante è che le modificazioni epigenetiche, al contrario delle mutazioni genetiche, non alterano la struttura del DNA e quindi sono, per loro natura, reversibili.
Scopri come curarsi

Come intervenire sulle modificazioni epigenetiche

In caso di malattie di origine genetica è di fondamentale importanza poter intervenire sulle modificazioni epigenetiche e di conseguenza sulle modalità attraverso le quali i geni si esprimono

Anche se ancora non si può intervenire del tutto sui geni portatori della malattia è possibile, però, intervenire sulle modalità con cui essi si esprimono. Questo significa che non esiste una “condanna genetica” e che possiamo fare qualcosa per cambiare il destino del DNA.
 
Si può intervenire modificando e correggendo il nostro stile di vita, ma cosa può fare, invece, la medicina per cercare di regolare un’espressione epigenetica alterata o patologica? 
Serve sicuramente pensare a nuove forme di terapia ma anche a terapie personalizzate sulla base del genotipo individuale. Non si deve trascurare il fatto che l’epigenoma di un soggetto ha carattere di grande dinamicità e può subire profondi mutamenti nel corso dell’intera esistenza.
Queste considerazioni sono alla base del lavoro di ricerca portato avanti da circa trent'anni dall'Istituto Rinaldi Fontani, e hanno portato al perfezionamento della Tecnologia Radio Electric Asymmetric Conveyer (REAC) e dei protocolli terapeutici di Bio e Neuro modulazione finalizzati al trattamento e alla prevenzione di disturbi e patologie in cui l’influenza epigenetica riveste un ruolo eziologico importante.
 
Proprio in funzione delle sue intrinseche caratteristiche e del suo meccanismo d’azione, la tecnologia REAC permette di elaborare terapie personalizzate per ogni paziente, nel rispetto dell'individualità specifica di ogni epigenoma e della sua grande dinamicità nel tempo.
Ad oggi non esiste ancora nessuna altra forma di terapia farmacologica o di altro tipo comparabile.
 
Gli effetti della Tecnologia REAC sono ampiamente dimostrati e documentati in numerosi lavori scientifici pubblicati su prestigiose riviste scientifiche internazionali indicizzate su PubMed.
Scopri di più
Per ulteriori informazioni chiamare il numero  +39 055 290307, scrivere ad info@irf.it o consultare il sito www.irf.it
Share by: